“Il talento sta tutto nella gentilezza
verso la materia, consiste nel dare un canto
a ciò che era muto”

Jean Genet

® Tita Tumillo

La Cooperativa

“Alice nel paese delle meraviglie” di L.Carrol è stato lo spunto per intraprendere questa avventura, una sorta di guida  del nostro percorso creativo verso l’autostima, l’autonomia e la creazione.

Il viaggio di Alice è fortemente caratterizzato da uno spirito di ricerca e curiosità, è un viaggio verso la scoperta della propria identità; da una situazione iniziale di indolenza e di noia il personaggio scatta alla rincorsa del Bianconiglio mosso unicamente dalla curiosità e la curiosità, la ricerca, saranno la stessa molla che lo porterà ad aprire tutte le porte, a mangiare o a bere tutto ciò che trova, ad avventurarsi in dialoghi rischiosi.

Il viaggio di Alice descrive perfettamente il mood che muove il nostro lavoro: messa in discussione, confronto, contaminazione, no confort-zone.

Nel 2007 un gruppo di donne a cui se ne sono aggiunte altre ha deciso che il cambiamento è possibile ed è fatto di visioni che diventano azioni. La nostra cooperativa è uno spazio di senso sempre in divenire e mai scontato, un luogo fatto di persone che amano profondamente quello che fanno.